Twinssebastiani

sport

SANTO STEFANO AVIS TANTO SUDORE E TANTA VOGLIA DI CRESCERE 15.04.2019

SANTO STEFANO AVIS TANTO SUDORE

E TANTA VOGLIA DI CRESCERE

 

15.04.2019

 

La favola della S.Stefano giovane e “made in Italy”

Dall’incubo del 2015 al sogno di sabato scorso.

Nel mezzo tanto sudore e voglia di crescere

 

Sabato 21 febbraio 2015-sabato 13 aprile 2019: prima il grande buio e poi il grande sogno.

 

Se in quel pomeriggio di 4 anni fa tutti noi, presenti al PalaPrincipi, al termine dell’infausto match perso contro Treviso 46-45, sapevamo di aver appena assistito al momento più buio della lunga e blasonata storia della S.Stefano Sport, sabato scorso abbiamo invece avuto l’altrettanto netta sensazione di aver assistito ad una partita con la quale i ragazzi in campo e il nostro grande coach Roberto Ceriscioli avevano appena scritto la più importante pagina della società sportiva portopotentina.

 

La sconfitta di quel 21 febbraio era costata la retrocessione dalla serie A (categoria poi in cui la Società portopotentina la stagione successiva ha continuato a militare per via del ritiro di Treviso, Genova e Gradisca.

 

La vittoria di sabato scorso, invece, ha consentito ai portopotentini di staccare il biglietto della finale scudetto.

 

Nel mezzo, in questi anni, c’è stato un lento, graduale, progressivo percorso di crescita dei ragazzi attraverso tanto impegno, tanto sudore e tanta voglia di crescere e imparare. Sotto la splendida guida del loro coach Ceriscioli che aveva con grande coraggio sposato la linea, allora proposta dal Presidente Mario Ferraresi e dal Segretario Gianfranco Poggi, del ringiovanimento della squadra, dell’arrivo di tanti italiani ancora con pochissima esperienza e del contenimento dei costi della Società. Linea sposata, come detto, con coraggio, e sempre portata avanti e rivendicata.

 

L’innesto di un paio di campioni come Mehiaoui e Ruiz ma soprattutto la crescita esponenziale, tecnico, tattica, caratteriale e mentale, di ragazzi come Andrea Giaretti, Sabri Bedzeti, Enrico Ghione, su cui in quell’estate del 2014 quando erano ancora acerbi e inesperti, la società aveva puntato.

 

Ed ora che i suoi ragazzi hanno “messo le ruote” in finale, questo è già un grandissimo successo. Ma l’appetito vien mangiando. E a tavola, in finale, noi ci saremo!!!

 

 Grazie per la Visualizzazione





COACH CERISCIOLI SONO STATE PARTITE DURE E DIFFICILI......
BOCA GIRI E ANCONA RESPECT INSIEME PER LO SPORT
IL TRODICA CADE ANCORA IL MONTEMILONE VOLA CON LE ALI D'ANGELO
SBANCA SENIGALLIA LA RISTROPRO BASKET FABRIANO
INTERROMPE LA STRISCIA DI SCONFITTE LA ROSSELLA VIERTUS ED....
SENIGALLIA DISPUTA UNA BELLA BATTAGLIA MA A VINCERLA E' FABRIANO
LA MALLONI BASKET PSE BATTUTA IN CASA DA NARDO' (Video Partita)



        Per inviare un commento compilare il form sottostante